Torta a cuore con ricotta, cioccolato e marmellata di pere

Dicembre: il freddo, le tazze fumanti di tè alla vaniglia e cannella, i pigiamoni e le coperte che ci coprono dalla punta dei piedi al mento. E poi se il forno è caldo e la casa profuma di torta appena preparata con amore cosa può esserci di meglio?
Ecco una ricetta semplice, veloce e adatta per le giornate grigie in cui c’è bisogno di dolcezza e di coccole.
Ingredienti:
300 g di ricotta di mucca
300 g di farina 00
150 g di zucchero
3 uova
1 bustina di lievito
50 ml di olio di semi
50 ml di latte
Succo e scorza di un limone
100 g di gocce di cioccolato (o cioccolato fondente a pezzetti)

100 g di Fiordifrutta di pere Rigoni di Asiago

Preparazione:

Per prima cosa accendete il forno a 180°C. Intanto lavorate la ricotta e lo zucchero per ottenere una crema omogenea. Unite poi le uova, il latte e l’olio, la scorza e il succo di limone. Mischiate lentamente il composto ed aggiungete anche la farina setacciata con il lievito, le gocce di cioccolato, la marmellata e, se volete, anche un cucchiaino di cannella. Versate poi l’impasto in una tortiera da 24 cm di diametro imburrata e infarinata. Cuocere per 50 minuti circa, facendo la prova dello stecchino prima di sfornare (deve uscire asciutto).

Gnocchi di zucca al cucchiaio

Ingredienti:
500 g zucca gialla pulita
200 g farina 00
1 uovo
sale e pepe
100 g burro o olio evo
100 g di ricotta affumicata

5 foglie di salvia

Procedimento:
Cuocete la zucca tagliata a pezzettoni a vapore fino ad ottenere una consistenza morbida. Passatela poi al setaccio o nel mixer e lasciatela raffreddare. Unitevi l’uovo, la farina, un pizzico di sale e di pepe e frustate finché si formeranno delle bollicine nell’impasto.

In una pentola fate bollire abbondante acqua salata, quindi con l’aiuto di un cucchiaino formate dei piccoli gnocchi ed immergeteli nell’acqua bollente. Quando verranno a galla raccoglieteli con un mestolo forato e metteteli in acqua fredda. Continuate fino alla fine dell’impasto. Prima di servirli passateli in padella con il burro fuso e la salvia, impattate e decorate con la ricotta affumicata grattugiata.

Crostata agli agrumi e zenzero

Una dolce e golosa crostata per superare una settimana grigia e triste! Ecco qui una ricetta veloce ma perfetta per la colazione del mattino in famiglia.

Ingredienti:
200 g di farina 00
100 g di burro
80 g di zucchero
1 uovo e un tuorlo

1 barattolo di Fiordifrutta di agrumi e zenzero Rigoni di Asiago

Procedimento:
Tagliate il burro freddo a tocchetti, unite farina e zucchero, lavorate l’impasto fino a che non avrete un composto simile alla sabbia bagnata.
Aggiungete un pizzico di sale ed amalgamate bene con le uova formando una palla liscia ed omogenea. Avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela in frigorifero a far riposare per almeno 30 minuti.
Preriscaldate il forno a 180°C.
Togliete la frolla dal frigorifero, stendetela su una tortiera imburrata e infarinata, bucherellate il fondo e ricopritela con carta forno e
fagioli secchi. Lasciatela in forno a 180°C per 10 minuti.
Intanto intagliate delle foglie nella pasta frolla avanzata e disponetele su una teglia rivestita di carta forno, infornate per 10 minuti.
Togliete la base dal forno e riempitela con la marmellata Rigoni di Asiago. Proseguite la cottura per altri 15 minuti circa e sfornate.

Torta di mele e i segreti delle nonne

Tra i pochi ricordi che ho di quando ero piccola rimarrà sempre ben impressa nella mia mente la torta di mele della nonna.

Morbida, leggermente umida dentro ma croccante fuori.

I giorni in cui stavo male o nei periodi estivi in cui i miei lavoravano me ne stavo beatamente sul divano dei nonni a guardare i cartoni. Quando però sentivo rumori di stoviglie mi alzavo e in cucina trovavo mia nonna intenta a leggere da un piccolo quaderno la ricetta della torta che avrebbe fatto quel giorno. E se era la torta di mele: FESTA!

Oggi sono io a preparale la torta di mele, i muffin o i budini che ama ma la tradizione della torta di mele la devo a lei. Ogni volta però io ci metto del mio e cambio la sua versione per renderla attuale e gustosa.

Vi lascio l’ultima ricetta che ho sperimentato in questi giorni. Fatemi sapere anche voi se avete dei ricordi culinari legati all’infanzia!

Ingredienti:
100 g farina 0
100 g farina integrale
50 g farina di mandorle
100 g zucchero
100 g olio evo
2 mele Golden
2 uova
7 g lievito vanigliato per dolci
125 ml yogurt bianco

1 cucchiaio abbondante di Fiordifrutta alle pere Rigoni di Asiago

Procedimento:
Preriscaldate il forno a 180°C. Intanto in una ciotola setacciate le farine con il lievito e lo zucchero. Aggiungete poi le uova, l’olio e lo yogurt incorporando tutti gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo. Infine unite le mele tagliate a tocchetti piccoli e un cucchiaio di marmellata.
Una volta che il forno è in temperatura imburrate ed infarinate la tortiera, rovesciatevi l’impasto e distribuite una spolverata uniforme di zucchero sulla parte superiore della torta. Cuocete per 45 minuti e lasciate raffreddare.
Ottima anche con una pallina di gelato o come risveglio accompagnata da un caffè bollente.

Panzanella estiva con pesche nettarine e pomodorini

Lo so, lo so.. sono fuori stagione! Avevo in archivio questa ricettina fatta per Fruit24 (guardate QUI) in piena estate e mi è tornata voglia di panzanella! Veloce, semplice e ottima per un “pranzo in technicolor” ricco di fibre e rinfrescante oppure per un “happy fruit hour” accompagnato da un estratto dissetante.

Ingredienti per 4 persone:
200 g di pane
2 pesche nettarine
500 g pomodori pomilio maturi
5 gambe di sedano
Una manciata di basilico
1/2 cipolla di tropea
100 ml di aceto di vino bianco
Olio evo

Sale

Procedimento:

Per prima consa tagliate il pane a tocchetti e ponetelo in una bacinella con l’aceto e abbondante olio evo. Intanto lavate e tagliate frutta e verdura a dadini e la cipolla sottile. Unite pesche, pomodorini, sedano e cipolla al pane. Mischiate bene e aggiungete anche il basilico e un pizzico di sale.

Lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti circa e servite con una spolverata di semi oleosi a scelta o con un filo di olio evo.